È necessario che ciascun individuo s’impegni per mantenere la propria capacità di lavorare attraverso un costante processo d’apprendimento, rimanere validi e preparati in rapporto alle richieste dinamiche del mercato del lavoro, e definire la “carriera” un fatto non sorpassato.

Le imprese, dal canto loro, per rimanere competitive in una situazione concorrenziale, devono riuscire a creare adeguati posti di lavoro.

La questione se persone con un’età oltre i 50 anni debbano essere impiegate o no appartiene semplicemente al passato. 

La domanda del futuro concerne la capacità delle imprese d’essere convenienti per tali collaboratori e come possono essere motivati ed integrati.

Come può essere gestito un lavoro interconnesso con un team eterogeneo ed impiegata in modo ottimale l’eterogeneità delle competenze di tale gruppo?

Come possono trarre profitto i giovani dalla specializzazione ed esperienza di persone più mature? Le risposte a tale genere di domande possono spianare la strada verso il nuovo, il futuro.

A&A pone al centro dell’attenzione già dal 2003 il tema del mutamento demografico ed il suo influsso sul mondo del lavoro.